Le aziende entrano nei coworking. Perchè?  Il Coworking ha permesso di ripensare l’ambiente di lavoro, consentendo a persone e ad imprese provenienti da settori diversi, di lavorare in uno spazio comune.

Conclusa con successo la campagna di raccolta dati per l’Italian Coworking Survey 2018, in attesa dell’elaborazione dei risultati, ecco un altro interessante articolo che abbiamo tradotto e sintetizzato per voi sul concetto di collaborazione.

Trad. e sintesi: Andrea Di Lascio

Leggi l’articolo originale di Frank Vitetta (co-founder modoola.com)


Benessere psicofisico
Secondo l’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS), un ambiente di lavoro negativo può portare a problemi di salute fisica e mentale, uso di sostanze nocive o alcool, assenteismo e mancanza di produttività. L’OMS ha individuato una scarsa comunicazione, una scarsa supervisione, una limitata partecipazione al processo decisionale e tempi di lavoro inflessibili come alcuni dei motivi che contribuiscono al peggioramento della salute mentale dei lavoratori.

 

 

Al contrario, il clima di cooperazione, la qualità e la quantità delle risorse disponibili negli spazi di collaborazione, da una parte riducono al minimo il presentarsi di problemi di salute mentre dall’altra, stimolano livelli di produttività notevolmente maggiori.
Modoola, società produttrice di arredamenti “smart” per ufficio, ha chiesto a cinque imprese cos’è che li aiuta a migliorare le prestazioni:

 

• Gli spazi di collaborazione consentono agli imprenditori di essere parte di una comunità. Fondamentalmente, il co-working cerca di creare comunità forti e promuove sinergie, aggiungendo un valore maggiore a tutti coloro che ne fanno parte. L’energia dinamica di questi luoghi e la cultura lavorativa unica contribuiscono a ridurre il senso dell’isolamento che gli imprenditori sperimentano nello sviluppo di un’impresa.
• Possono migliorare il benessere e le prestazioni. L’accresciuta interazione e il sostegno di altri imprenditori possono anche determinare una mente e un corpo più sane, aiutando a motivare i dipendenti e spingere le prestazioni. In uno studio condotto da Deskmag di 1.500 collaboratori in 52 paesi, l’86 % degli individui ha riportato una diminuzione del loro senso
di isolamento. Inoltre, il 75% ha riportato un aumento della produttività e il 92% ha dichiarato che la dimensione del proprio circolo sociale è aumentata dopo l’adesione a una comunità di collaborazione.
• Gli spazi di collaborazione stimolano creatività e innovazione. A differenza di molti uffici convenzionali, la creatività è di casa negli spazi di collaborazione. Ciò consente una costante collaborazione tra individui che aprono nuove prospettive ai progetti e che potrebbero aiutarti a guadagnare un vantaggio competitivo sul mercato. Il coworking, inoltre, può essere visto non solo come un ambiente di condivisione ma anche come ambiente di apprendimento. In uno spazio di coworking, sei circondato da una varietà di lavoratori con capacità e talenti unici che possono, a loro volta, contribuire ad ampliare il tuo skillset.
• Gli spazi di collaborazione offrono opportunità di crescita preziose. La varietà e la cultura del coworking offrono alle imprese l’opportunità di sfruttare competenze esterne provenienti da diversi settori. Offre inoltre preziose opportunità di connettersi ed interfacciarsi ai talenti locali. Questi spazi di collaborazione sono infine un luogo per cercare orientamenti, poiché offrono regolarmente eventi di networking, programmi di formazione e eventi sociali.

 


 

VAI ALLA PAGINA DELL’ITALIAN COWORKING SURVEY 2018

SCOPRI COME CONTRIBUIRE ALL’ITALIAN COWORKING SURVEY